Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

GUARDIE ECOLOGICHE VOLONTARIE A SERVIZIO DELL’AREA MARINA PROTETTA PORTO CESAREO

Dettagli della notizia

Un importante traguardo è stato raggiunto in queste ultime settimane dall’Area Marina Protetta Porto Cesareo, grazie ad una convenzione con la Provincia di Lecce che consente di avvalersi del prezioso supporto delle guardie ecologiche volontarie (G.E.V.).

Le GEV hanno lo scopo di diffondere la conoscenza e il rispetto dei valori ambientali, concorrere con l’AMP Porto Cesareo alla tutela del patrimonio naturale, effettuare un costante monitoraggio e controllo del territorio, al fine di prevenire e accertare le violazioni al Regolamento della riserva marina.Le GEV, nell'espletamento delle proprie funzioni di vigilanza, in virtù dell'ordinamento legislativo vigente, acquisiscono lo status di pubblici ufficiali (articolo 357 del codice penale) e funzioni di polizia amministrativa.

Nel mese di maggio grazie al prezioso supporto dell’Ufficio Guardie Ecologiche Volontarie della Provincia di Lecce, il Consorzio di Gestione dell’AMP Porto Cesareo ha stipulato una convenzione con il Coordinamento Provinciale Lecce dell’Associazione Guardie Ambientali d’Italia guidate dall’Avv. Guido Liaci.

I volontari affiancano gli operatori della riserva marina, via mare e via terra, nell’attività di sensibilizzazione e contrasto delle violazioni al Regolamento dell’AMP. In pochi giorni di attività sono stati edotti centinaia di fruitori della riserva ed elevate, purtroppo, decine di sanzioni amministrative

Torna a inizio pagina