Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Il mare ed i fondali del Salento per tutti

Provincia di Lecce, Amp Porto Cesareo ed Albatros Paolo Pinto -Scuba Blind International- siglano accordo per la formazione dei diving center

Dettagli della notizia

Il mare del Salento aperto alle diverse abilità. L'importantissimo progetto che vede come principali attori protagonisti l'Area Marina Protetta di Porto Cesareo ed 'Albatros' "Progetto Paolo Pinto - Albatros Scuba Blind International – ASBI" sarà presentato domani (sabato 7 Marzo 2015) in un work shop tematico che si svolgerà a partire dalle ore 17.00 presso l'Apnea's Theatre – Eudishow di Bologna Fiere, che altro non è, che la più grande fiera nazionale della subacquea. Il titolo del progetto è già tutto un programma: si chiama infatti "il mare da toccare" e propone fondali per tutti. Il primo step prevede la sottoscrizione del 'protocollo di intesa tra le aprti' per la realizzazione di un corso rivolto ad istruttori, aiuto istruttori, dive master, guide operanti nella rete dei Parchi del Salento, per la formazione e l'accompagnamento di sommozzatori non vedenti e disabili, con rilascio di certificazione internazionaledenominato 'Cmas disabled'. Durante lo svolgimento del corso si apprenderà tutta una serie di metodologie specifiche e di settore, totalmente nuove in questo campo e finalizzate al raggiungimento di obiettivi subacquei e comunicazionali che allargheranno gli orizzonti professionali e didattici di ogni singolo partecipante con diversa abilità. Una sorta di 'full – immersion' vera e propria realizzata grazie alla fattiva e sinergica collaborazione di subacquei non vedenti. Da evidenziare che l'interessante ed innovativa progettualità, rappresenta un'azione in capo all'Amp di Porto Cesareo all'interno del Progetto "EPA - Environmental Park", del quale è beneficiaria la Provincia di Lecce, attività finanziate con fondi del programma Interreg Grecia-Italia 2007/2013.

Soddisfatti e felici della sinergia si sono detti sia il presidente Presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone, sia quello dell'Amp di Porto Cesareo Remì Calasso, sia il massimo responsabile di 'Albatros' Angela Costantino Pinto, moglie dell'indimenticato Paolo Pinto nuotatore di livello internazionale. "È un'azione fortemente voluta da tutti gli attori protagonisti del progetto, e rappresenta un grande successo perché apre i Parchi del Salento ad una fruizione libera da parte di chiunque voglia godere delle bellezze e delle ricchezze dei suoi fondali, abbattendo ingiuste ed inique barriere".

Torna a inizio pagina