Questo portale non gestisce cookie di profilazione, ma utilizza cookie tecnici per autenticazioni, navigazione ed altre funzioni. Navigando, si accetta di ricevere cookie sul proprio dispositivo. Visualizza l'informativa estesa.
Hai negato l'utilizzo di cookie. Questa decisione può essere revocata.
Hai accettato l'utilizzo dei cookie sul tuo dispositivo. Questa decisione può essere revocata.

Ritrovato esemplare di tartaruga Caretta-Caretta

Il persdonale dell'amp di Porto Cesareo lo consegna al Centro di recupero del Parco di Rauccio a Lecce

Dettagli della notizia

Ritrovata da un cittadino sulla splendida spiaggia di Riva degli Angeli, litorale sabbioso situato a Nord dell'Area Marina Protetta di Porto Cesareo, un piccolo esemplare di Tartaruga "Caretta-Caretta". Il rettile marino in evidente difficoltà, con ogni probabilità è stato spiaggiato dal forte moto ondoso e dalle onde lunghe ed alte, che in questi giorni di maltempo hanno battuto l'intero litorale Jonico-Cesarino.

Il giovane appena accortosi dell'esemplare, ha dapprima provveduto a recuperarla con grande senso di responsabilità, poi si è recato presso la sede dell'Amp di Porto Cesareo in Via Albano, per consegnarla nelle mani del personale in servizio presso la direzione dell'Ente. Immediatamente si è attivata la macchina organizzativa che prevede per casi del genere, intanto di controllare lo stato della tartaruga, di misurarne la lunghezza ed il peso. A stretto è giro è stato lo stesso personale del Amp a dirigersi nel Centro Specializzato di Recupero sito nel Parco di Rauccio a Lecce per le prime cure del caso.

Note, Tartaruga Caretta-Caretta (fonte Wikipidia)

Sono animali perfettamente adattati alla vita acquatica grazie alla forma allungata del corpo ricoperto da un robusto guscio ed alla presenza di "zampe" trasformate in pinne. Alla nascita è lunga circa 5 cm. La lunghezza di un esemplare adulto è di 80 – 140 cm, con massa variabile tra i 100 ed i 160 kg.

La testa è grande, con il rostro molto incurvato. Gli arti sono molto sviluppati, specie gli anteriori, e muniti di due unghie negli individui giovani che si riducono ad una negli adulti. Ha un carapace di colore rosso marrone, striato di scuro nei giovani esemplari, e un piastrone giallastro, a forma di cuore, spesso con larghe macchie arancioni, dotato di due placche prefrontali ed un becco corneo molto robusto. Lo scudo dorsale del carapace è dotato di cinque coppie di scuti costali; lo scudo frontale singolo porta cinque placche. Ponte laterale fra carapace e piastrone con tre (di rado 4-7) scuti inframarginali a contatto sia con gli scuti marginali che con quelli del piastrone. Gli esemplari giovani spesso mostrano una carena dorsale dentellata che conferisce un aspetto di "dorso a sega". I maschi si distinguono dalle femmine per la lunga coda che si sviluppa con il raggiungimento della maturità sessuale, che avviene intorno ai 13 anni. Anche le unghie degli arti.

Torna a inizio pagina